Psicoterapia


Re.Start.Community è online!

FullSizeRenderRe.Start.Community  Sinergie per il nostro Futuro.

Che cos’è il cambiamento se non ri-scoprire il nostro potenziale e avere il coraggio di tradurlo in azione?

Metti 10 persone, 7 incontri e 2 conduttrici Caterina Galante, Psicologa Psicoterapeuta e Federica Tabone, Psicologa del Lavoro. Dove? Padova, Treviso, Vicenza, Mestre.

Incontri tra consulenti, imprenditori, startupper e neolaureati per confrontarsi su strategie già sperimentate o solo immaginate, volte ad individuare una nuova strada per il cambiamento di sè o della propria azienda.

Ps. Il dietro le quinte di Re.Start.Community

Abbiamo sperimentato su noi stesse come delle precise tecniche di origine sistemica possano innescare una spirale di pensieri generativi e portino velocemente alla comprensione di ciò che ci differenzia o accomuna agli altri.

Buon 2016!

Un caro augurio di un buon anno nuovo! Buon 2016!

IMG_8852

Le parole di Nora…

“E’ una persona molto alla mano e dolce.Ha suputo mettermi da subito a mio agio.
Molto onesta e disponibile sono sicura mi aiuterà.
La consiglio al mille per mille”

Musica e cervello

 

Circa un mese fa ho incontrato un’amica, Loredana Frau, laureata in psicologia clinica con esperienza nell’ambito delle neuroscienze e neuropsicologia. Come al solito abbiamo iniziato a parlare di musica e film e tra una chiacchiera e l’altra le ho ho chiesto di scrivere un articolo sull’influsso della musica nel cervello umano; lei è stata subito entusiasta, quindi ecco a voi questo interessantissimo pezzo, in cui viene descritto in anteprima assoluta un progetto dedicato allo studio dell’elaborazione linguistica, in cui Loredana è coinvolta. 

Come è nata la musica?
Come il linguaggio, la musica è uno dei fondamenti di ogni civiltà. Jaak Panksepp, neuropsicologo studioso delle emozioni affermò “la musica deriva dalle grida emesse dai primi ominidi quando qualcuno si allontanava dal gruppo”. Nel mondo degli animali queste grida servono a conservare il contatto tra madre e figlio e all’interno del gruppo sociale. Non c’è stata civiltà umana che prima o poi non abbia sviluppato un proprio sistema musicale. La trasformazione dei canti di richiamo in linguaggio musicale, avvenne con la costruzione dei primi strumenti musicali più di 50.000- 60.000 anni fa (percussioni, flauti in osso).

“… da che parti guardil il mondo…”

Lo diceva anche la canzone di Jarabe De Palo “Depende” : da che parti guardi il mondo tutto dipende!

Ed è proprio vero… ciò che vediamo dipende dagli occhiali con cui lo guardimo, da ciò che abbiamo voglia di vedere. Una legge della fisica quantistica dice: “Quando cambi il modo di osservare le cose, le cose che osservi cambiano”. Qante volte ti sarà capitato di fermarti a pensare ad una cosa accaduta…e decidere di  vedere se da un’altra angolazione quella stessa cosa poteva sembrare diversa. Ecco, è questione di punti di vista! Non cambia il fatto, ma cambia il significato che gli si da, il colore che si vede!

Ti lascio questa simpatica poesia “Le scimmie e il coccodrillo”.

…Leggi tutto »

Mamma, quando te ne vai salutami!

Eh già! Pensare che i bambini, perché piccoli, non capiscano, non vedano, non sentano… è un po’ come mentirgli!

Quando è il momento di salutarli e separarsi momentaneamente da loro, quando si stanno affrontando situazioni delicate ma importanti, anche se negative. Proprio perché sono tutti  momenti importanti, che fanno parte della vita del figlio anche se si cerca di nasconderglieli, è fondamentale condividerli con lui. Certamente è opportuno farlo nel modo “giusto”, per lui comprensibile, ma farlo, perché il fatto che sia piccolo non significa che non capisca!

http://montessoriacasa.com/2014/11/29/mamma-quando-te-ne-vai-salutami/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Filastrocca del cambiamento

Una filastrocca breve e molto interessante su come intendere il cambiamento, anche in un percorso di psicoterapia. Un percorso verso il benessere, orientato a te stesso, non ad altro diverso da te.

Buona lettura!11863386_1486365395011428_993068066650171451_n

Con che lente guardi il mondo?

Questione di punti di vista!

Chissà quante volte ti sei sentito dire questa frase, e forse non sempre sei riuscito a comprenderla davvero o riconoscerne il vero significato. Eppure leggendo questa piccola “poesia” forse puoi comprendere come effettivamente la “lente” che usiamo per guardare il mondo ci fa vedere un mondo che potrebbe avere significati diversi cambiando lente! Attenzione: non significa raccontarsi delle cose che non sono reali, convincersi di realtà non vere, ma significa dare una sfumatura diversa alla stessa cosa. Proprio come quando si dice che la vita ti sorride, se la guardi sorridendo! …Leggi tutto »

La separazione con gli occhi di un bambino

La separazione, o il divorzio, è un processo molto delicato per gli adulti che la stanno vivendo. Spesso si corre, però, il rischio di dimenticarsi che anche i figli la vivono: non ne sono esenti perché “piccoli”. Si pensa che mentre giocano, i bambini non sentono, non capiscono, ma non è così! E lo si può cogliere bene in questo filmato.
Questo video aiuta a capire come i bambini vivono la separazione dei genitori, e come spesso siano proprio loro a doversi prendere cura degli adulti, ma oltre l’aspetto di inversione dei ruoli, è altrettanto chiaro, seppure in video solo per alcuni secondi, come troppo spesso nella “lotta tra i coniugi” per il divorzio si mettono in mezzo i figli, che rischiano spesso di diventare le “armi” per farsi la “guerra”. …Leggi tutto »

L’incontro con l’altro

L’incontro con l’altro è sempre un viaggio ricco di mistero: Chi è? Cosa pensa? Cosa sta succedendo nella sua vita? Che cosa gli piace? Che cosa non gli piace? E quante altre domande, curiosità, idee ci spuntano in testa non appena la nostra vita si avvicina a quella di un’altra persona.
Proprio perché le risposte a quelle tante domande non si hanno credo sia importante entrare nella sua vita con tatto e sensibilità, in punta di piedi, con attenzione e sana curiosità, nel massimo rispetto di tutto ciò che porta dentro.
E anche questo è la psicoterapia: il rispetto per l’altro, unico vero custode del suo mondo interno.

IMG_4387