famiglia


Mamma, quando te ne vai salutami!

Eh già! Pensare che i bambini, perché piccoli, non capiscano, non vedano, non sentano… è un po’ come mentirgli!

Quando è il momento di salutarli e separarsi momentaneamente da loro, quando si stanno affrontando situazioni delicate ma importanti, anche se negative. Proprio perché sono tutti  momenti importanti, che fanno parte della vita del figlio anche se si cerca di nasconderglieli, è fondamentale condividerli con lui. Certamente è opportuno farlo nel modo “giusto”, per lui comprensibile, ma farlo, perché il fatto che sia piccolo non significa che non capisca!

http://montessoriacasa.com/2014/11/29/mamma-quando-te-ne-vai-salutami/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La terapia trigenerazionale

Perché la terapia trigenerazionale? Perché ognuno di noi alle spalle ha una famiglia, che a sua volta ne ha un’altra… e avanti così. Naturalmente si può andare avanti e avanti ancora, ma è dimostrato come siano sufficienti tre generazioni per poter capire come un modello comportamentale si sia generato e rafforzato.Terapia_Trigerenazionale-3
In una terapia, anche se individuale, si interviene nella relazione attuale con le figure significative della vita dei membri della famiglia nucleare: nel qui ed ora; che però è inevitabilmente connesso con la storia familiare e con i due nuclei familiari che si sono uniti. Lo sguardo sui sistemi familiari di origine permette di ricostruire una realtà condivisa, come i pezzi di un puzzle, che da senso alla storia comune. …Leggi tutto »